Come formattare un PC Desktop o portatile in pochi minuti

Come formattare un PC Desktop o portatile in pochi minuti

Il tuo computer ha bisogno di una pulizia profonda? Hai dei driver che sono andati in conflitto e non sai come risolvere? Magari vuoi fare una bella pulizia e riordinare tutte le cartelle di lavoro, ma come fare? Ecco come formattare correttamente un PC Desktop o portatile in pochi minuti!

Di che cosa hai bisogno?

Prima di eseguire una formattazione dovrai compiere delle operazioni basilari. Prima di tutto devi sapere che una formattazione cancellerà qualsiasi dato sia presente all’interno di un PC. Foto, video, musica, documenti, tutto ciò che hai attualmente sottomano non sarà più reperibile ed è quindi doveroso eseguire una piccola copia di backup.

Eseguire un salvataggio di tutti i dati è un’operazione veramente semplice e non è necessario possedere per forza un Hard Disk esterno o pennetta USB per procedere. È difatti possibile sfruttare tutta la potenzialità dei cloud online, salvare i propri documenti più importanti e scaricarli una volta eseguita la formattazione.

Inoltre, prima di formattare un PC Desktop o portatile è necessario informarsi su determinate caratteristiche basilari:

  • Che tipo di sistema operativo stai attualmente utilizzando?
  • L’ambiente di lavoro è impostato su BIOS Legacy o UEFI?
  • È presente un lettore DVD all’interno del PC?
  • Hai tutti i driver già disponibili?

Verificare la versione corretta di Windows

Una delle operazioni fondamentali prima di formattare un PC Desktop o portatile è quella di controllare il tipo di sistema operativo attualmente installato. Non basta verificare soltanto che sulla macchina sia ad esempio installato Windows 8, 7 o 10, ma serve sapere se servirà installare una versione da 32bit o da 64bit.

Verificarlo è molto semplice:

  • Accendi il PC e clicca con il tasto destro su “Questo computer”, ex “Risorse del computer”
  • Clicca su proprietà e leggi i dati riportati sulla schermata appena aperta.

Se la dicitura riporta Windows – – (32) significa che dovrai reperire una copia del sistema operativo a 32bit, altrimenti a 64bit.

Verificare l'ambiente BIOS del tuo PC

Sapere l’ambiente di lavoro impostato in un PC moderno è fondamentale. Se fino a qualche anno fa bastava infatti inserire il disco di installazione e formattare semplicemente il PC attualmente la procedura si complica leggermente.

Abbiamo spiegato già in altri articoli che cos’è un ambiente di lavoro e le differenze tra BIOS Legacy e UEFI. Abbiamo spiegato anche come verificare l’ambiente di lavoro di un PC ed è fondamentale scoprirlo per poter reperire la giusta copia di Windows ed impostare correttamente tutte le opzioni per creare un supporto di installazione USB.

Lettore DVD o chiavetta USB?

Nel caso sia presente un lettore DVD all’interno del tuo computer la procedura si semplificherà notevolmente. Ti basterà infatti acquistare uno dei tanti DVD di installazione risparmiando tempo nella procedura oppure recuperare una copia originale di Windows per poi masterizzarla e procedere alla sua installazione.

Se invece il tuo PC deficita di un’unità ottica potrai procedere all’acquisto di un lettore DVD esterno oppure alla creazione di supporti di installazione alternativi. Se hai intenzione di formattare il PC Desktop o portatile seguendo quest’ultima opzione sarà necessario recuperare una copia di windows originale e procedere alla creazione del relativo supporto di installazione.

Disponibilità dei driver

Prima di procedere con la formattazione ti consigliamo di recuperare tutti i driver attualmente installati nel tuo PC. Difatti, una volta reinstallato nuovamente il sistema operativo potresti avere alcune difficoltà a far funzionare fin da subito alcune parti hardware, come ad esempio la scheda di rete. 

È proprio per questa ragione che ti consigliamo di archiviare tutti i driver in un supporto USB, formattare il computer seguendo passo passo questa guida e procedere subito alla nuova installazione degli stessi.

Come formattare correttamente il computer

Una volta ottenuto il supporto di installazione per Windows collegalo alla porta USB o, nel caso del DVD, inseriscilo nell’apposito lettore. Ora prosegui in questo modo:

  • Riavvia il computer ed entra nel BIOS
  • Controlla ed eventualmente imposta correttamente la sezione “boot” selezionando l’ambiente BIOS Legacy o UEFI corretto
  • Individua l’elenco dei dispositivi di boot, ossia tutti i dispositivi che possono essere avviati prima che parta Windows e seleziona la chiavetta USB o il lettore DVD
  • Premi il fasto F10, salva le impostazioni e riavvia il PC
bios acer boot
  • Premi un qualsiasi non appena ti apparirà una schermata nera con scritto “Premi un tasto per avviare…”
  • Attendi il caricamento di Windows dal supporto

>DISKPART

>LIST DISK

>SELECT DISK (seleziona il disco su cui dovrai installare Windows)

>CLEAN

>CONV GPT

>EXIT

>EXIT

Preparare un disco per un'installazione in ambiente UEFI
  • Segui ora le istruzioni fino a selezionare il tipo di installazione da eseguire
  • Clicca su “Personalizza”: Installa solo Windows (opzione avanzata)
  • Individua e seleziona la memoria da formattare
  • Clicca su “Formatta” o, per versioni precedenti a Windows 10 su “Opzioni” e successivamente su “Formatta”
formattazione hard disk

Se non è la prima volta che viene installato Windows sulla memoria ti consiglio di eliminare anche le partizioni esistenti cliccanndo l’icona X “Elimina”. Una volta completata l’operazione puoi proseguire installando il sistema operativo. 

Ti ricordo inoltre che se negli step precedenti hai scoperto di avere un computer che supporta un ambiente BIOS UEFI, ma hai selezionato “Legacy” come impostazione standard, puoi velocizzare notevolmente la macchina cambiando queste impostazioni!